Loading...
Testaroli artigianali al pesto

Testaroli artigianali al pesto

  • Prodotti freschi a casa tua in 24h
  • Qualità italiana e Presìdi Slow Food

Gli antenati della pasta oggi sono Presidio Slow Food: i testaroli al pesto.

Il nome testaroli deriva da "testo", la pentola nella quale vengono cotti una prima volta. I dischi di pasta ottenuti vengono quindi tagliati a strisce o rombi e scottati in acqua salata, per poi essere conditi e gustati. I condimenti si sono arricchiti nel tempo, con formaggi, ragù di cinghiale, noci, fino alla versione più famosa: i testaroli al pesto. È proprio quest'ultima la nostra proposta per questa settimana: un cibo regionale valorizzato anche da Slow Food, velocissimo da preparare e incredibilmente sfizioso!

Testaroli Testaroli
Pesto di basilico Pesto di basilico

- sale

1. Mettere a bollire l'acqua e poi salarla.

2. Tagliare i testaroli a rombi o a strisce con una rondella o un coltello. Cuocerli per il tempo indicato sulla confezione.

3. Scolarli e condirli con il pesto. Servire caldi.

Quomi supporta la ​Fondazione Slow Food, associazione internazionale no profit impegnata a ridare il ​giusto valore al cibo, nel rispetto di chi produce, in armonia con ambiente ed ecosistemi, grazie ai saperi di cui sono custodi ​territori e tradizioni locali



Molti dei nostri prodotti hanno il marchio BIO certificato: ogni giorno facciamo del nostro meglio per reperire prodotti di ​altissima qualità da produttori selezionati e ​responsabili, che promuovono la ​biodiversità dell’ambiente ed escludono l'utilizzo di prodotti di sintesi e di OGM

pix